fbpx

Percentuali di recidive con GreenLigth Laser per la cura dell’IPB

/, Risposte dello specialista/Percentuali di recidive con GreenLigth Laser per la cura dell’IPB

Egregio dott. De Rienzo, le scrivo per sapere quali sono le percentuali di recidive con GreenLight Laser per la cura dell’ipertrofia prostatica benigna, perché non le ho trovate sul internet. Grazie

DOMANDA

Egregio dott. De Rienzo,

vorrei cortesemente conoscere le percentuali di recidive con l’utilizzo del GreenLight Laser per la cura dell’IPB, poiché non riesco a trovarle in internet, la ringrazio in anticipo.

S.D.N.

RISPOSTA – GAETANO DE RIENZO

Egregio Sig. S.D.N.,

non è una risposta semplice quella che prevede la sua domanda, particolarmente pertinente, a mio avviso, quando si decide di sottoporsi a un intervento. Cerchiamo quindi di ragionare insieme sull’argomento.

Innanzitutto, i disturbi urinari di una persona ostruita dipendono: sia dall’ostruzione della prostata al passaggio dell’urina, sia dalle caratteristiche della  vescica. In altri termini, i cosiddetti disturbi dello svuotamento (flusso debole, minzione che esita ad iniziare, minzione intermittente) possono dipendere sia dall’ostruzione, sia da una ridotta contrattilità della vescica. Essi perciò, pur scomparendo dopo l’intervento, possono riprssentarsi sia perché negli anni un adenoma parzialmente rimosso si riforma, sia perché la vescica “si indebolisce”, come si indebolisce qualunque muscolo del nostro organismo invecchiando.

Esistono poi i cosiddetti disturbi del riempimento (urgenza ad urinare, andare spesso in bagno), che non dipendono mai direttamente dall’ostruzione, ma sono collegati al come la vescica “reagisce” all’ostruzione. Anche in questo caso essi possono essere un segno di “invecchiamento” della vescica. Dopo l’intervento, perciò, può succedere che non scompaiano completamente ovvero possono ricomparire negli anni per cause indipendenti dalla prostata.

Cosa dire poi della nicturia, cioè del fastidioso stimolo notturno che costringe ad interrompere il sonno per urinare? Esso dipende esclusivamente dalla prostata in non più del 25% dei casi, per cui pur migliorando nella stragrande maggioranza dei pazienti sottoposti ad intervento, difficilmente scompare del tutto e tende a progredire negli anni.

Tutto quello che ho scritto finora – spero con sufficiente chiarezza – noi urologi l’abbiamo capito nell’arco dell’ultimo ventennio circa e questo, a mio avviso,  giustifica una certa incompletezza o ambiguità nelle informazioni circa il rischio di recidiva dell’IPB. Con tutte queste limitazioni, possiamo dire che la recidiva dei sintomi si attesta fra il 5 e il 15% a 10 anni, ma che non necessariamente impone un nuovo intervento. I sintomi possono ripreresentarsi, ma essere tollerabili, ovvero può essere sufficiente la terapia medica. Altre volte si ritorna in sala operatoria.

Nel caso del Greenlight, poi, bisogna considerare un altro aspetto molto importante: il Greenlight non è un intervento solo, ma almendo 3 diverse tecniche chirurgiche che vanno impiegate in base alle dimensioni della prostata e alle caratteristiche del paziente, che a mio avviso aiutano a minimizzare i rischi di recidiva:

–       Vaporizzazione standard: utilizzata per le prostate più piccole, entro i 40-50ml;

–       Vaporizzazione anatomica: utilizzata per le prostate di dimensioni intermedie, fra i 50 e i 100ml;

–       Enucleazione della prostata (Greenlep), utilizzata per le prostate più voluminose e ogni volta che per desiderio del paziente o utilità riconosciuta dall’urologo serve l’esame istologico.

È auspicabile che più si personalizza l’intervento paziente per paziente, più duraturi sono i suoi risultati.

Alla fine di questa chiacchierata spero che sia tutto chiaro e soprattutto non si sia annoiato, ma elaborare la risposta alla sua domanda non era semplice e lei è stato davvero bravo a fare la domanda “giusta”.

Comunque, resto a sua disposizione per qualunque ulteriore chiarimento.
Cordiali saluti,
Gaetano De Rienzo
LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO
2018-09-15T18:41:37+00:00