Il laser a luce verde può essere un’alternativa alla resezione classica?

/, Risposte dello specialista/Il laser a luce verde può essere un’alternativa alla resezione classica?

Dott. Cindolo, vorrei chiederle: il laser a luce verde può essere, nel caso specifico, un’alternativa alla resezione classica? E può essere impiegabile anche su ipertrofie importanti?

DOMANDA

Egr. Prof. Cindolo,

mio padre, novantenne, con ottimo quadro clinico (non assumeva farmaci, nè ha mai avuto operazioni), ha una IPB ostruttiva importante (nodulo 7 cm), con ritenzione urinaria di 700 cc., e conseguente vescica sfiancata.

Da cinque giorni ha un catetere a dimora e ha iniziato terapia mattina/sera.

Vorrei chiederle: il laser a luce verde può essere, nel caso specifico, un’alternativa alla resezione classica, e se è impiegabile anche su ipertrofie importanti .

Grazie, cordialmente
M.A.

RISPOSTA – LUCA CINDOLO

Gentile Sig.ra M.A.
il caso che pone alla mia attenzione rappresenta  un quadro tipico: ritenzione urinaria da IPB voluminosa in paziente molto anziano.
Fino a qualche anno fa a questi pazienti veniva proposto un cateterismo a dimora a vita. Oggi la chirurgia è diventata più gentile e direi che una disostruzione va fatta, se le condizioni generali del paziente lo permettono.
Per il generoso volume della prostata di suo padre ogni tipo di chirurgia deve aver un intento disostruente, cioè sarà importante che lui riesca a riprendere la minzione e a liberarsi dal catetere.
Rispondendo specificamente alle sue domande le dirò:
1) il Green Light Laser è una alternativa alla resezione classica (con maggiore potere emostatico e ospedalizzazione più breve)
2) il Green Light Laser si può impiegare anche su adenomi prostatici di volume considerevole.
Cordiali saluti,
Luca Cindolo Urologo
Cordiali saluti,
Luca Cindolo
LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO
2018-11-09T22:41:35+00:00