Prostatite batterica e Greenlaser

/, Risposte dello specialista/Prostatite batterica e Greenlaser

Genti.mo dott. De Rienzo, posso risolvere il problema della prostatite batterica con con il Green Laser?

DOMANDA

Buona sera, dott. De Rienzo.

Soffro di una prostatite batterica ricorrente.

Dopo la cura antibiotica essa si ripresenta, quando ritorno in bici.

Ho 52 anni. Volume prostata 28.

Posso risolvere il problema della prostatite batterica con con il Green Laser.

Grazie mille,
R.L.

RISPOSTA – GAETANO DE RIENZO

Egregio,

il trattamento della prostata con il Greenlaser ha un’unica indicazione: l’ostruzione da ipertrofia prostatica benigna. Aggiungo anche che gli studi condotti in questo campo indicano che un trattamento chirurgico per IPB applicato a un paziente con prostatite non ne risolve i sintomi.
Vi è però anche un’altra verità: i pazienti che hanno sia la prostatite che l’Ipertrofia prostatica benigna vanno incontro più frequentemente a chirurgia disostruttiva della prostata e probabilmente a un’età mediamente più giovani rispetto ai pazienti con sola IPB. Da qui l’invito a controlli regolari con uroflussometria.
I sintomi di una prostatite cronica batterica hanno caratteristicamente un andamento ciclico, cioè ci sono fasi in cui si percepiscono di più e fasi di benessere almeno parziale. questi sintomi probabilmente non l’abbandoneranno mai vita natural durante, ma con le terapie si può provare ad allungare le fasi di benessere e ridurre la severità dei sintomi nelle acuzie.
In una prostatite cronica batterica, dopo 1 o 2 cicli di terapia, non è più giustificato l’uso dell’antibiotico a meno della comparsa di febbre o altri disturbi che orientino verso un fatto acuto.
Infine l’uso della bicicletta accresce i disturbi della prostatite, ma di per se stessa non la provoca o non la aggrava
Cordiali saluti,
Dott. Gaetano De Rienzo
LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO
2019-01-02T17:33:49+00:00