Nel mio caso è più indicato un intervento eseguito con il laser a Tullio o Greenlaser?

DOMANDA

Buongiorno dott. De Stefanis,

ho 55 anni, le chiedo se per la mia patologia, ovvero Ipertrofia prostatica benigna con flusso debole, minzione notturna con bruciori, PSA normale, e sclerosi del collo vescicale sia più indicato un intervento eseguito con il laser a Tullio o Greenlaser?

Prendo solo la Taumsulosina 0,4 mg.

La ringrazio anticipatamente,
Orlando

RISPOSTA – PAOLO DESTEFANIS

Gentile Sig. Orlando,

La ringrazio della domanda ma per darle una risposta esauriente avrei bisogno di avere qualche informazione in più.

Intanto le posso dire che il trattamento della ipertrofia prostatica benigna può essere effettuato con sia con il Greenlaser, sia con il Tullio con ottimi risultati in entrambi i casi. Ci tengo tuttavia a ricordarle, che trattandosi di un intervento chirurgico, questo viene eseguito da un chirurgo (urologo) e quindi è altrettanto importante chi effettua l’intervento. Se vogliamo fare un paragone automobilistico, non conta solo la macchina, ma anche il pilota!

Riguardo al suo caso nello specifico, occorre vedere tutta la documentazione e poterla visitare, perché da quello che scrive mi sorge qualche interrogativo. Come è stata effettuata la diagnosi di “sclerosi del collo vescicale”?  Perché ha bruciori durante la minzione? Nè l’ipertrofia prostatica benigna né la sclerosi del collo spiegano questi bruciori. I bruciori generalmente dipendono da un problema infiammatorio. Ed è possibile che l’intervento (che viene fatto per disostruire) non risolva i problemi infiammatori e che questi possano continuare anche dopo l’intervento.

Rimango a disposizione e Le porgo cordiali saluti
Paolo Destefanis

LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO