fbpx

Eiaculazione retrograda irreversibile

/, Risposte dello specialista/Eiaculazione retrograda irreversibile

Trattamento Green Laser e eiaculazione retrograda irreversibile

DOMANDA

Buona sera Dott. Ruggera,

da due anni – ne ho 65-, sono in trattamento con Xatral 10 e da 1 anno con Profluss per Ipertrofia prostatica (PSA 4,87 – Rapp. 41%) e Diverticolosi vescicale.

Un eventuale intervento con il Green Laser consentirebbe di eliminare questi farmaci o di ridurli?  E inoltre, l’intervento con il Green Laser potrebbe comportare la comparsa di eiaculazione retrograda irreversibile?

La ringrazio
T. M.

RISPOSTA – LORENZO RUGGERA

Gentile Sig. T.M.,

qualsiasi intervento disostruttivo eseguito per ipertrofia prostatica comporta la sospensione della terapia medica precedentemente in atto per questa patologia. Pertanto, anche i pazienti trattati con il Green laser non avranno più la necessità di assumere farmaci alfa-litici come lo Xatral, o fitoterapici come il Profluss, o altri ancora come Finasteride o similari dopo la procedura.

Purtroppo, analogamente a pressoché tutti gli altri trattamenti chirurgici per ipertrofia prostatica, anche la vaporizzazione con Green Laser comporta nella maggior parte dei casi l’insorgenza della cosiddetta eiaculazione retrograda irreversibile.

Naturalmente, prima di porre l’indicazione ad un trattamento chirurgico con il Green laser, devono essere valutate l’efficacia soggettiva ed oggettiva e la tollerabilità della terapia medica in atto e l’eventuale possibile modifica della stessa con altri farmaci maggiormente efficaci.

Infine, per una indicazione all’intervento con Green laser dovranno essere prese in esame le condizioni generali del paziente, il volume prostatico (eventualmente valutato con una ecografia transrettale), le caratteristiche della diverticolosi vescicale da lei riportata e l’eventuale indicazione al trattamento dei diverticoli stessi, oltre naturalmente ad un’uroflussometria, un es. urine completo ed una ecografia addome inferiore con ristagno post-minzionale.

Cordiali saluti,
dott. Lorenzo Ruggera

LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO
2019-06-24T16:52:18+02:00