Greenlaser-IT-Lanterna-Greem-Genova-Intervento-Disostruttivo-della-prostata-eseguito-congreenlight-laser

Lanterna Green Genova

Venerdì 15 novembre i chirurghi Green Laser che operano del Nord-Ovest, Liguria e Piemonte si sono riuniti a Genova per un momento di condivisone di esperienze e di reciproco aggiornamento. L’evento, organizzato dal dott. Introini, direttore del servizio di urologia dell’Ospedale Galliera, e dal suo staff, prosegue l’esperienza avviata  con il meeting “Langa un Green”, che si è tenuto ad Alba lo scorson anno. Tra i partecipanti c’erano anche tre nostri Tutor Green Laser: Paolo Destefanis, Claudio Dadone e Francesco Varvello

Di: Redazione Green Laser

Lanterna Green Genova. Si è svolto a Genova il secondo incontro macroregionale del Nord-Ovest dei chirurghi del Green laser organizzato dal dott. Introini, Direttore dell’Urologia dell’Ospedale Galliera e dai suoi collaboratori. Il Convegno ha fatto seguito al precedente “Langa in Green” svoltosi ad Alba nel 2018.

Il Nord-Ovest si conferma come un’area molto attiva nella chirurgia laser della prostata in particolare grazie alla diffusione del Green laser che viene utilizzato in modo consistente in molti ospedali del Piemonte e della Liguria.

L’incontro è stato un momento di condivisione e di aggiornamento molto pratico, sulle tecniche utilizzate con il Green Laser e sui pazienti che possono beneficiare di tale tecnologia. Hanno naturalmente partecipato anche i nostri tutor Green Laser: il dott. Claudio Dadone (Cuneo), il dott. Francesco Varvello (Alba) e il dott. Paolo Destefanis (Torino).

La prima relazione è stata tenuta dal dott. Bisconti dell’Ospedale Molinette di Torino e dal dott. Dalmasso dell’Ospedale di Cuneo che hanno descritto l’utilizzo del Green laser in categorie molto particolari, in particolare in pazienti con recidiva di ipertrofia prostatica già operati con altre tecniche.

Sono seguite relazioni davvero interessanti sul problema delle infezioni delle vie urinarie e sul trattamento, sempre più frequente, di pazienti in terapia anticoagulante e antiaggregante e una tavola rotonda di esperti di Green laser.

Il convegno si è concluso con gli ultimi aggiornamenti in tema di enucleazione en-bloc dell’adenoma prostatico con Green laser, la cosiddetta GreenLEP.

Abbiamo raccolto le prime impressioni a caldo dei nostri tutor.

Redazione GL: Dott. Destefanis cosa porta a casa da questo convegno?

DOTT. DESTEFANIS: Innanzi tutto la piacevole constatazione che siamo sulla strada giusta: sempre più centri adottano il Green laser con grande beneficio dei pazienti. Poi, mi hanno colpito molto le le esperienze riportate dai colleghi sull’intervento con Green laser in pazienti già operati. Praticamente è possibile operare tutte le recidive di ipertrofia prostatica che si possono osservare con le altre metodiche, dall’adenomectomia chirurgica agli altri tipi di laser.  L’utilizzo di Green laser si è dimostrato efficace persino in pazienti che sono stati sottoposti a una precedente embolizzazione selettiva della prostata.

Redazione GL: Dott. Varvello, lei e il dott. Destefanis avete parlato di una tecnica complessa: l’enucleazione en-bloc dell’adenoma con Green laser. Ci spiega in parole semplici cosa vuol dire e quali vantaggi comporta rispetto alle altre tecniche?

DOTT. VARVELLO: Lenucleazione delladenoma prostatico con Green Light Laser, denominata GreeLEP, è una tecnica che riproduce per via endoscopica la rimozione dell’adenoma eseguita per via chirurgica. L’estremità della fibra laser e dell’endoscopio vengono utilizzati per eseguire una dissezione meccanica dell’adenoma prostatico che viene isolato in un blocco unico e sospinto in vescica. Il laser viene attivato a bassa potenza per incidere i tessuti in punti precisi e soprattutto per la coagulazione dei vasi sanguigni. Una volta terminata la fase enucleativa viene utilizzato uno speciale strumento denominato morcellatore in grado di ridurre l’adenoma prostatico in piccoli frammenti per permetterne l’asportazione. La GreenLEP consente di trattare efficacemente e in modo mini-invasivo pazienti con adenomi di medie e grandi dimensioni riducendo drasticamente la necessità di ricorrere agli interventi chirurgici e endoscopici tradizionali. Di conseguenza si riducono le complicanze, le perdite ematiche, il cateterismo postoperatorio e i giorni di ricovero. Una conquista eccezionale!

 

PER APPROFONDIRE

Lanterna Green Genova – Scarica Locandina

Lanterna Green Genova – Scarica l’articolo
“Ipertrofia prostatica e alta tecnologia oggi aiutanio chi soffre”, Secolo XIX, 11/11/19

Chi sono i Tutor Green Laser Italia