Resezione Endoscopica di Neoplasia Vescicale

DOMANDA

Egr. Dr. De rienzo,

ho 78 anni, avendo avuto sangue nelle urine un pomeriggio e, solo nella parte iniziale della minzione e poi niente più, hofatto una ecografia dell’addome completo.

Referto: vescica distesa con formazione solida ecogena endoluminale in corrispondenza del pavimento a dx di circa 18x20mm a margini lievemente irregolari e calcifichi. Prostata di circa 42x37x52mm (cc43) ad ecostruttura disomogenea.

Cosa mi consiglia di fare? Una resezione transurettale (tur) ovvero alla rimozione del polipo con il resettore endoscopico col robot oppure è possibile e più indicato un intervento con il laser?

In attesa di risposta, La ringrazio sentitamente,
Antonio S.

RISPOSTA – GAETANO DE RIENZO

Egregio,

io perfezionerei la diagnostica con una uretrocistoscopia, che permetterà di dare informazioni complementari e anche più circostanziate rispetto alla ecografia.
Il primo passo è ESCLUSIVAMENTE una resezione endoscopica di questo polipo, che in gergo tecnico viene indicata come TURBT (Resezione Endoscopica di Neoplasia Vescicale).
Ritengo che questa sia l’unica opzione possibile.
Distinti saluti,
Dott. Gaetano De Rienzo
LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO