Nel mese di settembre ho avuto un episodio di RUA

DOMANDA

Buonasera Dott. Ruggera.

Mi chiamo Vanni e ho 65 anni. Le scrivo in merito alla mia prostata.

Nel mese di settembre ho avuto un episodio di RUA – Ritenzione Urinaria Acuta -. Ho portato il catetere per una settimana e ora sono in cura farmacologica con Avodart e Urorec, ma non vorrei proseguire con questa cura.

Vorrei invece operarmi con il Laser Verde e non con intervento a cielo aperto come mi è già stato proposto da altri dottori. La prostata di dimensioni di 6 cm per un volume di 70 ml.

Lei cosa ne pensa? E come devo fare per riuscire a farmi operare con il Green Laser?

In attesa di una sua cordiale risposta le porgo distinti saluti
Vanni C.

RISPOSTA – LORENZO RUGGERA

Gentile Sig. Vanni,

la terapia farmacologica per l’ostruzione cervico-uretrale rappresenta quasi sempre la prima strada da percorrere e, se efficace, può spostare in avanti la necessità di un intervento disostruttivo.
E dal mio punto di vista, un intervento chirurgico non è preferibile ad una terapia medica efficace.

Al di là di questo, la sua volumetria prostatica (70 ml) rientra nei limiti dimensionali delle prostate aggredibili per via endoscopica e non con intervento “a cielo aperto”.
E, in assenza di ulteriori informazioni inerenti sue patologie associate (le cosiddette comorbilità) e/o terapie anticoagulanti/antiaggreganti in atto, sia la tradizionale resezione endoscopica della prostata (TURP) che la fotovaporizzazione laser della prostata (PVP) rappresentano procedure idonee. Gli studi fino ad ora pubblicati dimostrano, infatti, che i risultati in termini di miglioramento della dinamica minzionale sono sostanzialmente sovrapponibili tre le due procedure, sebbene la PVP con il “laser verde” sia caratterizzata da un inferiore tempo di cateterizzazione e ospedalizzazione e da minori rischi di sanguinamento intra e post-operatorio.

Per concludere, per valutare se nel suo caso sussista l’eventuale indicazione al trattamento di fotovaporizzazione prostatica con il Greenlight laser le consiglio di eseguire una visita urologica specialistica presso un centro urologico dotato di tale tecnologia.

Cordiali saluti,
Dott. Lorenzo Ruggera

LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO