L’urologo mi ha consigliato un intervento chirurgico TURP

DOMANDA

Gentile Dott. Cindolo,

soffro di IPB già da qualche anno e in occasione dell’ultimo check-up l’urologo mi ha consigliato un intervento chirurgico TURP.

Mi sono documentato riguardo la nuova metodica Green Laser che mi sembra più efficiente (in termini del numero di operazioni svolte) e più efficace (in termini di minor degenza). E quindi ho pensato a lei che opera presso Villa Stuart a Roma.

Tuttavia mi sembra che entrambe le metodiche presentano il problema della eiaculazione retrograda, ma che la metodica Green Laser abbia una probabilità maggiore di recidiva.

A questo punto non so che fare. Mi può fornire qualche ulteriore indicazione per affrontare l’intervento con maggiore serenità?

Inoltre, vorrei sapere se Villa Stuart è convenzionata con la Previgen delle Generali per fissare l’eventuale visita propedeutica all’intervento.

Ringraziando anticipatamente per la risposta invio cordiali saluti.
G.P.R.

PS. Tranne una leggera ipertensione non ho altre problematiche. Età 68 anni.

RISPOSTA – LUCA CINDOLO

Buongiorno Giorgio,

mi perdoni il ritardo nel darle risposta.

Rispondo dall’ultima richiesta: Villa Stuart è convenzionata con PREVIGEN.

L’intervento Green Laser ha un valore disostruttivo molto importante ed è in grado di assicurare una emostasi straordinaria con dimissione in 24-48 ore.

Per ciò che concerne la ejaculazione credo che lei debba valutare molto approfonditamente, e su questo posso aiutarla, quanto è importante preservare questa funzione (ed esiste una tecnica adeguata anche per questo, si chiama REZUM).

La scelta tra una tecnica o l’altra deve avvenire in un confronto aperto e cristallino nel contesto una visita.

Per questo l’aspetto in Clinica.

Luca

LO SPECIALISTA RISPONDE Le risposte alle domande dei pazienti – LEGGI TUTTO