fbpx

Ipertrofia prostatica benigna

/Ipertrofia prostatica benigna
Ipertrofia prostatica benigna 2018-12-15T08:13:28+01:00

Cos’è la ipertrofia prostatica benigna

Con l’espressione Ipertrofia prostatica benigna (IPB), si definisce una condizione di aumentato volume della prostata. L’ingrossamento della prostata, tipico dell’avanzare dell’età, può provocare disturbi seri, che hanno pesanti ricadute sulla qualità della vita.

L’ingrossamento prostatico benigno è una condizione piuttosto comune, determinata dai cambiamenti ormonali che si verificano con il passare degli anni. Lo squilibrio fra androgeni ed estrogeni provoca una proliferazione cellulare che è responsabile dell’aumento di volume della prostata. L’esordio dell’Ipertrofia prostatica si colloca generalmente intorno ai 50 anni, età dalla quale è bene sottoporsi a controlli.

Le conseguenze dell’ingrossamento prostatico

La proliferazione cellulare che provoca l’ingrossamento della prostata non è neoplastica, e per questa ragione di parla di Ipertrofia prostatica benigna. L’ipertrofia, di per sé, non è quindi pericolosa per la sopravvivenza. Tuttavia può dare luogo a complicazioni anche molto serie, in particolare a carico dell’apparato urinario. Ingrossandosi, infatti, la prostata esercita una pressione sull’uretra prostatica, e determina quindi difficoltà a urinare e a controllare la minzione. Se non trattata, l’Ipertrofia prostatica benigna può provocare infezioni, calcolosi e perfino insufficienza renale.

IPB e tumore alla prostata

L’IPB è una malattia della prostata che, come si diceva, può dare luogo a gravi disturbi, ma non è collegata al cancro della prostata e non degenera in tumore neanche se viene trascurata.
Tuttavia, l’IPB e il cancro prostatico hanno in comune la fascia di età di esordio e la sintomatologia, per cui è consigliabile rivolgersi all’urologo in caso di problemi urinari, anche lievi.

La prostata e l’apparato urinario

Nell’immagine sottostante, a sinistra, si può notare la posizione della prostata rispetto alla vescica (bladder) e all’uretra. Una prostata normale ha la dimensione di una grande noce, con un volume di 15-25 ml. L’immagine di destra mostra invece una prostata ipertrofica: è evidente come l’ingrossamento si traduca in un restringimento dell’uretra e quindi ostacoli il normale fluire dell’urina.

IPERTROFIA PROSTATICA BENIGNA (IPB)

LO SPECIALISTA RISPONDE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

""
1
Nome
no-icon
Cognome
no-icon
Acconsento al trattamento dei datiHo letto l'informativa sulla privacy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder