Tutor GreenLight laser a San Daniele del Friuli

Greenlaser-IT-Paolo-Destefanis-Urologo-Tutor-Greenlight-laser-Ospedale-San-Daniele-Friuuli

L’ospedale di San Daniele del Friuli all’alba, prima dell’inizio delle attività chirurgiche.

di Paolo Destefanis

Tutor GreenLight laser a San Daniele del Friuli

Tutor GreenLight laser. Oggi è il mio turno di tutoraggio: per la seconda volta sono in trasferta a San Daniele del Friuli in qualità di tutor GreenLight laser prostata.

In realtà, andare in Friuli è per me un po’ un ritorno alle origini in quanto il mio Tutor Greenlaser laser, il dott. Simone Crivellaro, lavorava proprio all’ospedale di Udine nel 2012-2013, quando ho iniziato la mia esperienza con il laser verde. Intanto gli anni sono passati e  io, dopo avereseguito  diverse centinaia di interventi con il laser verde per la cura dell’Ipertrofia prostatica benigna (IPB), sono diventato a mia volta, per tanti altri miei colleghi, tutor GreenLight laser.

Ma torniamo a San Daniele: l’ospedale è una bella struttura e una efficiente realtà nel paesaggio friulano.

A San Daniele lavora il dott. Stefano Ciciliato, un collega dai molteplici interessi urologici, di grande competenza e di squisita ospitalità e gentilezza. Abbiamo già avuto una seduta a novembre con grande soddisfazione nostra e soprattutto dei pazienti trattati.

Arrivati in sala operatoria apprendiamo che il programma della giornata prevede il trattamento dtre pazienti affetti da ipertrofia prostatica benigna e portatori di catetere vescicale a permanenza. Procediamo nell’esecuzione dei tre interventi senza problemi.

Ancora una volta, nessuna controindicazione all’intervento legata all’età, alle condizioni generali del paziente, alla dimensione della prostata o alle terapie farmacologiche in atto.

Greenlaser-IT-Paolo-Destefanis-Urologo-Tutor-Greenlight-laser-Ospedale-San-Daniele-Friuuli-Sala-operatoria

La sala operatoria endoscopica: il GreenLight laser è attivo mentre l’intervento eseguito viene visualizzato sui monitor.

Oltre alla vaporizzazione standard, abbiamo sperimentato l’efficacia e la sicurezza della tecnica di vaporizzazione anatomica, che ancora una volta ha permesso di effettuare una rimozione completa dell’adenoma, minimizzando i rischi degli interventi tradizionali e le relative controindicazioni.

I pazienti escono dalla sala operatoria con il catetere e senza sanguinamenti. Il catetere potrà essere rimosso domani, grazie alla rapida efficacia del laser verde.

Terminata la seduta, torno a casa, con la soddisfazione di aver lasciato un centro che diventerà il punto di riferimento per il territorio nell’ambito del trattamento della patologia prostatica con GreenLight laser.